CHI SIAMO

logo_small

Alfafilm produce e distribuisce corto, medio e lungometraggi fin dal 2009 e si è costituita su iniziativa di Gabriele Cecconi con lo scopo di fare cinema indipendente e di qualità.

Gabriele Cecconi è attivo come sceneggiatore e regista fin dal 1986, anno in cui Padule, ricordo di una strage lo fece conoscere nell’ambito della critica (Targa d’argento al Festival internazionale del Neorealismo di Avellino 1986, Presidente della giuria Carlo Lizzani; Primo premio per il miglior film al Concorso Film-video makers toscani 1987, Presidente della giuria Roberto Benigni) e per molti anni si è dedicato esclusivamente a queste attività.

Successivamente ha ritenuto necessario, per poter operare in maniera autonoma, qualificata e indipendente, intervenire in maniera diretta all’interno della filiera della produzione cinematografica, in sinergia con le professionalità che operano nel suo gruppo di lavoro, con le istituzioni del territorio, quelle nazionali ed europee.

GABRIELE CECCONI

Laureato in Storia del Cinema sulla filmografia di Elio Petri, dal 2005 è docente di Linguaggio cinematografico nel Corso di Regia alla Scuola di cinema Anna Magnani, dal 2006 direttore artistico del Film Festival Mauro Bolognini di Pistoia, dal 2009 presidente di Alfafilm.

Per la Regione Toscana, oltre a Padule, ricordo di una strage, ha scritto e diretto altri 4 mediometraggi (Prato 1944 (1995), Domani è un altro giorno (1997), Luci nel buio (2003), Eppure, quando guardo il cielo (2010) su avvenimenti storici, sempre inerenti la Resistenza e la deportazione politica nei campi di concentramento.

Inoltre ha scritto e diretto:

Un nuovo sogno (1988), Finalmente domenica (1990), Faliero (1992), Nodi al pettine (1993), Ricominciamo tutto da capo (1993), Quel giorno ci saremo (1993), Serata mitica (1994), L’araba fenice (1994), Il mare è pieno di pesci (1996), Un mondo che non c’è (2000), Un amico (2002), Tao (2005), Storia di Hua (2006), Mamma segreta (2007), Maschere (2007), La memoria degli altri (2008), Il futuro non è scritto (2009) La carezza di Alì (2010), Dai, Daddy! (2011), Natale a Monteoliveto (2015).

Recentemente ha scritto e diretto cinque cortometraggi dedicati ai dieci comandamenti: Non desiderare la roba d’altri (2010), Non uccidere (2011), Non rubare (2011), Ricordati di santificare le feste (2012), Io sono il Signore Dio tuo (2013).

Nel 2013 ha scritto e diretto il suo primo lungometraggio per le sale, Il seminarista, realizzato con il credito di imposta della Direzione Generale per il Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, sviluppato con il contributo della Toscana Film Commission e finanziato dal Fondo Cinema della Regione Toscana.

Il seminarista:

  • è stato classificato film d’essai dal MIBACT
  • ha vinto il Gran premio della Giuria “Emidio Greco” al Gallio Film Festival 2014

è stato selezionato in vari concorsi in Italia e all’estero:

  • Sudestival 2014
  • Ariano Film Festival 2014
  • A.I.F.I.C. (American Initiative For Italian Culture) Washington 2014
  • Trani Film festival 2014
  • Religion Today Film Festival, (Trento 2014)
  • UMIFF (University of Miami Italian Film Festival) (2015)
  • FAU (Florida Atlantic University) (2015)


PREMI SCENEGGIATURE

1990    Primo premio al Concorso nazionale per la migliore sceneggiatura “Film-video makers toscani” (presidente della giuria Mario Cecchi Gori) con la sceneggiatura Oltre il cancello

2011    La sceneggiatura Il seminarista ha vinto il contributo per lo sviluppo dalla Toscana Film Commission, in seguito al quale ha usufruito della collaborazione di Ugo Chiti.

 

PUBBLICAZIONI

– Cinema e storia, in “Farestoria”, n. 2, 1985, Istituto Storico provinciale della Resistenza di Pistoia.

– Padule, ricordo di una strage, inCinemasud” n. 35, 1986.

– Cinema a scuola, in “Scuola Toscana”, gennaio- aprile 1993, IRRSAE della Toscana.

– Il linguaggio cinematografico. Analisi comparata tra testo cinematografico e testo letterario, (Testo con CD – ROM), a cura del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Edizioni Plan, Firenze, 2004.

– Le tre focalizzazioni del racconto cinematografico, in Didattica del linguaggio cinematografico ed audiovisivo, a cura del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Firenze, 2005.

Oltre il cancello, romanzo, ed. Mauro Pagliai, Firenze, 2009